BMW M3 E30, le caratteristiche di un campione

La BMW M3 E-30 è un’auto sportiva prodotta dalla Bavarese BMW sulla base della BMW Serie 3 E30 del 1986, la M3 era disponibile solo nelle versioni coupé e cabrio.

La M3 E30 utilizzava il motore BMW S14, la cui prima versione aveva una potenza di 143 kW, aggiornata nel settembre 1989, con un aumento della potenza a 158 kW, 212 CV.

Il modello più sportivo “Evolution” (chiamato anche “EVO2”) è stato introdotto nel 1988 con un motore da 160 kW (220 CV). Tra le altre modifiche figurano ruote più grandi (16 X 7,5 pollici), vetri posteriori e laterali più sottili, una copertura per l’accendisigari più leggera, un diffusore anteriore più profondo e uno spoiler posteriore aggiuntivo.

Un modello “Sport Evolution” più potente e leggero (talvolta indicato come “EVO3”), con una produzione limitata a 600 unità, aumentò la cilindrata del motore a 2,5 litri. Il motore con la cilindrata maggiore produceva 175 kW; 235 CV (238 CV).

I modelli Sport Evolution presentano aperture del paraurti anteriore allargate e uno splitter anteriore multiposizione. Al posto dei fendinebbia anteriori sono stati installati i condotti di raffreddamento dei freni. Sono state prodotte anche 786 cabriolet.

Modifiche alla m3 rispetto alla Serie 3 standard

La E30 M3 si differenziava notevolmente dagli altri modelli E30: pur utilizzando la stessa scocca di base della E30 standard, era dotata di 12 diversi ed esclusivi pannelli della carrozzeria volti a migliorare l’aerodinamica, nonché di passaruota svasati all’anteriore e al posteriore per ospitare ruote e pneumatici più larghi e più alti. Gli unici pannelli esterni della carrozzeria condivisi dalla Serie 3 standard e dalla M3 erano il cofano, il tetto, il tettuccio e i pannelli delle portiere.

Edizioni speciali della BMW M3 E30

Una delle edizioni speciali più riconoscibili è la M3 Sport Evolution. Lanciato nel 1989, questo modello è noto anche come “EVO1”. La M3 Sport Evolution presentava notevoli miglioramenti rispetto alle M3 europee standard dell’epoca. Il suo motore da 2,3 litri fu potenziato per generare 215 cavalli, aumentando la velocità massima a 240 km/h (150 mph). Inoltre, questo modello presentava ruote più grandi, finestrini posteriori e laterali più sottili, un bagagliaio più leggero, uno splitter anteriore più profondo e uno spoiler posteriore aggiuntivo. Ne furono prodotti solo 505 esemplari, il che la rende un vero tesoro per gli appassionati di auto d’epoca.

Anche le edizioni Ravaglia e Cecotto meritano di essere menzionate. Lanciate nell’aprile 1989, queste edizioni limitate portavano il nome di famosi piloti della Deutsche Tourenwagen Meisterschaft (DTM). La potenza fu aumentata a 215 cavalli grazie a un convertitore catalitico. La produzione dell’edizione Cecotto comprendeva 480 vetture, mentre 25 vetture facevano parte dell’edizione Ravaglia.

ModelloCaratteristiche principali
Evolution 1Produzione: da febbraio 1987 a maggio 1987
Numero di unità: 505
Motore: S14 (23 4E A) 200 CV (147 kW), non catalizzato (Codice: 1001)
Altre caratteristiche: nessuna targhetta sulla console, “E” stampigliata sulla testata sotto il cilindro n. 4.
Tour de Corse ’87-Edizione limitata a 50 esemplari per la Francia
Commemora la vittoria del Rally di Corsica del 1987
Motore: Stesso motore Evo 1.8
Caratteristiche aggiuntive: targa numerata e firmata dai piloti Bernard Beguin e Jean-Jacques Lenne sulla console
Tourenwagen Europameister 87Edizione limitata a 50 esemplari
Colori Motorsport su tutta la vettura (bianco)
Caratteristiche aggiuntive: targa numerata e firmata dai piloti Winni Vogt e Altfrid Heger sulla console
Europameister 88Edizione limitata a 148 esemplari
Onora il pilota Roberto Ravaglia per aver vinto il titolo del Campionato Europeo Turismo nel 1988.
Motore: S14 195 CV (192 CV; 143 kW), catalizzato (Codice: 1005)
Caratteristiche aggiuntive: Targa firmata da Roberto Ravaglia sulla console, non numerata
Evolution 2Edizione limitata a 500 unità
Miglioramenti al motore e all’aerodinamica
Motore: potenza aumentata a 220 CV (217 CV; 162 kW)
Caratteristiche aggiuntive: aerodinamica migliorata, ruote e pneumatici più grandi, fari ellissoidali, freni a disco autoventilati e rinforzati
CabrioletVersione cabriolet della M3
Produzione: da giugno 1988 a giugno 1991
Peso: 1.360 kg (2998 lb)
Caratteristiche aggiuntive: struttura rinforzata, cofani, ruote e opzioni di colore e finiture
Cecotto/RavagliaEdizione limitata 505 M3 in memoria dei piloti Johnny Cecotto e Roberto Ravaglia
Aerodinamica della Evo 2, stessi colori
Motore: catalizzato, 215 CV (212 CV; 158 kW)
Caratteristiche aggiuntive: Targa numerata sulla console, rivestimenti in colori BMW M